AUTO E INVERNO: DISPOSITIVI CONTRO IL FREDDO

Questo post è dedicato in particolar modo agli automobilisti più freddolosi. Avete mai immaginato di guidare d’inverno avendo volante e sedili riscaldati? O di poter sbrinare il parabrezza al mattino senza “congerlarvi” le dita? In tempi di auto sempre più tecnologiche e innovative, quello che un tempo era impensabile può diventare realtà.

Un esempio è la nuova Opel Insignia. La nuova ammiraglia della Casa di Rüsselsheim dispone di una serie di dispositivi contro il freddo, tra cui, i sedili anteriori e posteriori riscaldati e il parabrezza riscaldabile. Invece di congelarsi le dita grattando il ghiaccio, il parabrezza viene sbrinato silenziosamente e comodamente premendo un tasto, grazie a invisibili resistenze elettriche filiformi. Il parabrezza riscaldabile impedisce inoltre che i vetri si appannino, migliorando ulteriormente visibilità e sicurezza. Il riscaldamento si spegne automaticamente e può essere riattivato in caso di necessità premendo nuovamente il tasto.

tasto

Oltre al parabrezza riscaldabile, nuova Insignia Grand Sport offre a guidatore e passeggeri molti altri modi per viaggiare al caldo. Chi guida può godere di una funzione di lusso come il volante riscaldato, mentre i sedili riscaldati sono disponibili non solo per guidatore e passeggero anteriore, ma anche per i passeggeri seduti sui sedili posteriori esterni. Il riscaldamento dei sedili anteriori è regolabile e con la funzione di riscaldamento automatico a richiesta può essere impostato anche attraverso il menu di personalizzazione presente sullo schermo.

Il riscaldamento dei sedili e del volante resta operativo anche quando il motore viene temporaneamente spento dal dispositivo Start/Stop. Accendendo il lunotto termico si attiva anche il riscaldamento degli specchietti retrovisori esterni, che migliorano ulteriormente la visibilità posteriore. Per avere i massimi livelli di wellness e di comfort termico, inoltre, il sedile ergonomico lato guidatore dispone anche delle funzioni di massaggio e ventilazione.

“Non è mai stato così facile sentirsi caldi e comodi dentro un’automobile di questa categoria come su nuova Opel Insignia” ha concluso Peter Christian Küspert, Vice Presidente Sales e Aftersales di Opel “e la migliore visibilità garantita dal parabrezza riscaldabile aumenta la sicurezza di tutti gli utenti della strada”.

bannerino promo blog

Annunci

BATTERIE AUTO ‘SOTTO STRESS’

Entro il 2020, il 75 per cento di tutti i veicoli sarà dotato in Europa di un sistema start-stop. A fare questa previsione è Johnson Controls, il più grande produttore al mondo di batterie auto. Uno scenario che tuttavia rappresenta una sfida per la tenuta di questo elemento vitale per l’automobile, ancor di più in quelle di nuova generazione.

Le batterie svolgono infatti un ruolo fondamentale nei sistemi start-stop. Quando il motore è spento, il sistema elettrico del veicolo usa l’energia per mantenere attive funzioni quali radio, illuminazione e riscaldamento. La batteria riaccende inoltre il motore entro una frazione di secondo. Tutto ciò ha modificato sostanzialmente il ruolo svolto dalle batterie e ha reso una formazione tecnica professionale più che mai essenziale. Molte altre componenti del veicolo richiedono inoltre energia elettrica, ad esempio i sistemi di sicurezza. Il sistema di assistenza alla guida, il controllo elettronico di stabilità e la frenata automatica richiedono un livello notevole di energia elettrica e fanno della batteria un elemento critico dei sistemi di propulsione avanzati.

728x90blu_newcta

A “salvaguardia” delle batterie è nato il VARTA Battery Test-Check. Lanciata l’anno scorso in selezionati paesi europei, l’iniziativa supporta le officine nell’identificazione di problemi alla batteria prima che essi si verifichino. In occasione di Automechanika 2016, Johnson Controls ha annunciato gli ultimi risultati del programma. Degli oltre 30.000 veicoli testati, quasi un quarto aveva batterie che dovevano essere sostituite immediatamente a causa delle loro cattive condizioni. Johnson Controls ha anche condotto una ricerca su come il mercato delle riparazioni, in ambito automotive, stia evolvendo da un modello do-it-yourself a uno do-it-for-me. I risultati dimostrano che l’85 per cento di tutti i conducenti europei di auto ha bisogno del servizio di assistenza offerto dalle officine e che otto su dieci si fidano delle raccomandazioni dei loro meccanici per quanto riguarda la manutenzione della batteria. “Vogliamo essere i primi ad aiutare le officine a mantenere e addirittura incrementare queste cifre, soprattutto in un momento nel quale le nuove tecnologie, come ad esempio quella dei veicoli start-stop dotati di batterie con Absorbent Glass Mat, cominciano a entrare nel mercato delle riparazioni” ha concluso Joseph Walicki, Vice President e President Johnson Controls Power Solutions.

bannerino promo blog