‘TUTTA UN’ALTRA AUTO: INTELLIGENTE, SICURA E SOSTENIBILE’

Cresce l’attenzione per motorizzazioni a basse emissioni e sui combustibili alternativi Gpl e metano, con la nuova frontiera del biometano che promette un´auto a gas con bilancio di CO2 nullo. Si avvicina la prospettiva dell´idrogeno come combustibile completamente pulito e rinnovabile; parallelamente cresce l’offerta e la quota di mercato di modelli ibridi (con trazione garantita da motore tradizionale e motore elettrico), incluse le auto ibride plug-in. Sulla mobilità elettrica si sta riscontrando un crescente interesse globale e nazionale dove stanno maturando le condizioni tecnologiche e infrastrutturali per il decollo di questa forma di mobilità. Quella che oggi abbiamo davanti, come sottolinea il tema dell’edizione 2016 di ‘H2R – Mobility for sustainability’ è “tutta un’altra auto”, che oltre ad essere intelligente e sicura, sarà più sostenibile. 

728x90blu_newcta

H2R è il più importante salone italiano dedicato alla mobilità sostenibile che si svolge nell’ambito della manifestazione Ecomondo a Rimini da martedì 8 a venerdì 11 novembre 2016. Dopo le undici edizioni capitoline, dal 2013 si è trasferita alla Fiera della città romagnola che le ha riservato una prestigiosa posizione centrale nella ‘Hall Sud’: l’area espositiva a cura delle Case Partner (hanno partecipato alle precedenti edizioni: Arval, Bmw, Bosch, Fiat Chrysler Automobiles, Ford, Hyundai, Enel, Landi Renzo, Lexus, Mazda, Mercedes-Benz, Mopar, Nissan,Porsche, Volkswagen, Volvo, Toyota), le conferenze e i convegni di H2R richiamano l’attenzione degli oltre 100.000 visitatori di Ecomondo. L’area Test Drive – che invita a sperimentare le tecnologie più avanzate in tema di contenimento di emissioni e consumi – viene ottimizzata di anno in anno e prevede un percorso di prova esterno al quartiere fieristico.

Per creare una società sorretta da un’economia sostenibile è determinante il contributo di una mobilità sempre più compatibile con la salvaguardia dell’ambiente in cui si muove” sottolineano gli organizzatori dell’evento. E a testimonianza di quanto sta avvenendo, H2R in questa quattro giorni, “propone un’offerta di modelli sempre più all’avanguardia, dal forte potenziale sociale, economico ed ambientale che si presta ad un confronto costruttivo con tutti gli attori presenti a Ecomondo in un susseguirsi di appuntamenti e convegni”.

bannerino promo blog

Annunci

DONNE E MOTORI: L’AUTO È UNA QUESTIONE SOLAMENTE MASCHILE?

Alla domanda posta nel titolo in molti e molte risponderanno: “No”. A dispetto dei luoghi comuni, infatti, le donne c’entrano eccome con i motori e influenzano il mondo su 4 ruote quanto e più degli uomini. A partire dagli accessori che rendono il viaggio, in città o su lunghe tratte, assolutamente tagliato su misura. Insomma è la storia dell’auto che sancisce l’unione tra il mondo dell’auto e quello femminile. A porre l’accento su questo legame è Auto e Moto d’Epoca, salone che si svolge alla fiera di Padova, dal 20 al 23 ottobre: “Accanto alle sportive intramontabili come Abarth, Lamborghini, Maserati, Jaguar, Mercedes, Porsche e alle novità di Alfa Romeo, Citroen, DS, Land Rover, Volvo, e Volkswagen, c’è un’altra protagonista: la donna e il suo gusto”.

728x90blu_newcta

Cappelli, occhiali, guanti, bauli e borse, pezzi vintage che non hanno tempo e che accompagnano alla guida in maniera eclettica e originale. Ma anche imperdibili accessori per l’auto come gli specchietti per il trucco, le penne USB per scaricare le canzoni preferite, profumi particolarissimi per gli interni.

L’incontro tra bellezza, creatività e capacità di modellare le forme che caratterizza il mondo dell’auto, insomma, non si riduce alle sole automobili. E così, in occasione dell’Ame, si potrà scoprire che “tutto ciò che accompagna una donna in viaggio non è mai solo un oggetto, ma una creazione che rispecchia la sua personalità”. Le più esigenti e decise a fondere guida e stile troveranno anche laboratori artigiani in grado di realizzare prodotti geniali come le scarpe pieghevoli per le guidatrici – ché, si sa, il tacco è scomodissimo – giacche artigianali con tessuti che si intonato ai colore della propria auto e deliziosi set da picnic intrecciati.

“L’Ame – concludono gli organizzatori del Salone – è divenuto il più importante Salone dell’auto in Italia: l’unico che abbraccia il meglio dell’epoca e l’avanguardia del contemporaneo in un unico sguardo pieno di passione. E’ il posto giusto per raccontare la vera storia delle donne e i motori”.

bannerino promo blog

Lascia o Raddoppia? Il Salone dell’Auto raddoppia!

Luogo?

Torino, Parco del Valentino.

Giorno?

Dall’8 al 12 giugno 2016.

Mancano ancora 7 mesi eppure già si organizza, già se ne parla. Sono tutti pronti (e come biasimarli) per un evento divenuto, in brevissimo tempo, caratteristico della città del primo Parlamento italiano: il Salone dell’automobile all’aperto.

Si tratta della seconda edizione, prevista per il 2016, che intende riproporre la stessa formula di successo protagonista durante l’estate scorsa; ovviamente con i dovuti aggiustamenti, o meglio, miglioramenti!

Un primo grande improvement è relativo alla durata stessa dell’evento il quale andrà avanti per 5 giorni (contro i 4 della volta precedente) con esposizioni lungo il percorso, pedane nei viali del parco e auto da mozzafiato in bella vista, integrate nel verde del Valentino. L’orario d’accesso è ampio – dalle 10 alle 24 – e ovviamente l’ingresso/uscita è gratuito per tutti, grandi e piccini, famiglie e solitari! L’appuntamento è da sogno; del resto, dopo 15 anni di assenza e il ritorno esplosivo del 2015 le aspettative non fanno altro che aumentare! E si punta in alto, alle 500mila presenze!

Ha già avuto luogo, a questo proposito, una conferenza stampa di presentazione alla quale hanno partecipato il presidente del comitato organizzatore Andrea Levy, il sindaco Piero Fassino, l’assessore Claudio Lubatti, il presidente dell’Aci di Torino Piergiorgio Re e la direttrice di Auto&Design Silvia Baruffaldi. “La prima edizione del Salone al Parco del Valentino ha avuto un successo tale da spingerci a renderlo permanente” ha affermato Fassino, “d’ora in avanti, ogni anno il Salone dell’auto si farà a Torino”.

Ma vediamo i dettagli:

  • Format comprovato: massimo 4 auto per marchio e Gran Premio previsto per sabato 11, con 45 chilometri di percorso dal centro di Torino alla Reggia di Venaria (con annessa salita a Superga). Il percorso è più lungo di quello del 2015 e per la prima volta supererà il Po.
  • Numero maggiore di modelli: nella prima edizione erano 70 ma per l’anno prossimo ne sono attesi 120/130 a seguito dell’aggiunta di nuovi brand (attesi 40 circa).
  • Sezione Test Drive: è prevista per la prima volta l’opportunità di provare su strada le auto esposte, elettriche e non, per la gioia dei visitatori.
  • Car Award Designal: una giuria internazionale assegnerà il premio nel castello sito ai bordi del fiume.

Ovviamente RiparAutOnline ci sarà e che altro dire… speriamo che non piova!

EQUIP AUTO 2015

Equip Auto è una fiera internazionale di prodotti e servizi per veicoli dedicata all’aftersale giunta ormai alla sua ventiduesima edizione.

L’esposizione si svolgerà da martedì 13 ottobre a sabato 17 a Parigi e ospiterà oltre 1,500 espositori dei vari settori, che comprendono:

• Attrezzatura e accessori;
• Rete assistenza post-vendita;
• Body work and paint;
• Riparazione e manutenzione:
• Lavaggio e area di servizio;
• Lubrificanti e prodotti auto;
• Pneumatici, cerchi e accessori;
• Sistemi informativi e servizi per i professionisti.

Equip Auto si presenta come una delle più importanti fiere del settore (si prevedono oltre 100,000 visitatori da tutto il mondo per questa edizione), che in 40 anni ha aiutato le compagnie e le startup che si dedicano all’aftersale ad incrementare il proprio business e a farsi conoscere anche al di fuori del proprio paese.

La fiera parigina sarà animata da svariati eventi e iniziative durante i 5 giorni di apertura: interviste, broadcast e dirette tv  dalla fiera e vari workshop e dimostrazioni che terranno impegnati i visitatori e i partecipanti. Ogni giorno ci saranno conferenze e dibattiti sul mondo dell’aftersale tenute da ospiti ed esperti internazionali.

Anche noi di RiparAutOnline saremo ovviamente della partita e avremo un nostro spazio alla kermesse parigina.

Nuova Giulia Quadrifoglio: parte la sfida alle auto tedesche

alfa-romeo-giulia-1_w720

La protagonista indiscussa dello stand Alfa Romeo all’ultimo salone di Francoforte è sicuramente la nuova Giulia nella sua versione top di gamma: la Giulia Quadrifoglio.

Questo gioiello made in Italy è davvero dotato di caratteristiche stupefacenti; i modelli esposti sono dotati di un motore turbo benzina 6 cilindri 2.9 da 510 CV di derivazione Ferrari. Con questo equipaggiamento la nuova Giulia potrà assicurare delle prestazioni di tutto rispetto, con una velocità di punta pari a 307 Km/h e tempi di 3,9” per andare da 0 a 100 Km/h.

Top di gamma anche per quanto riguarda le emissioni: 198  grammi di  CO2 per chilometro.

Per garantire queste straordinarie prestazioni Alfa Romeo ha utilizzato materiali ultra leggeri, quali fibra di carbonio, alluminio e materiale plastico, raggiungendo così un peso a vuoto di 1.524 Kg.

Durante la presentazione a Francoforte è stato più volte ribadito l’obiettivo della casa del Biscione, ovvero porre il guidatore al centro. Gli interni della nuova Giulia, semplici e minimalisti lo dimostrano con i loro due comandi principali: il selettore DNA per impostare le modalità della dinamica di guida e la manopola dell’infotainment. Molto bello anche il volante a tre razze con il comando di accensione/spegnimento e il tasto per il cruise control di tipo adattivo.

Alfa-Romeo-Giulia (1)

La sfida di Alfa Romeo è chiaramente rivolta alle auto tedesche e anche i prezzi saranno in linea con le vetture Bmw e Audi.

Nei giorni immediatamente successivi al salone sarà possibile ordinare la versione sportiva per 95.000 euro, mentre la versione di serie sarà disponibile a partire dal 2016 ad un prezzo di 79.000.

Pare anche che la nuova Giulia sia l’auto preferita di coloro che hanno visitato la kermesse tedesca; secondo il magazine inglese “Autoexpress”, la nuova creatura della casa del Biscione sarebbe la più gradita con il 40% delle preferenze, staccando nettamente la Jaguar F-Pace che si colloca al secondo posto con circa il 20% dei voti.

Ottimo inizio per questa vettura che promette di essere davvero strabiliante.

Salone di Francoforte: un inizio da “capogiro”

210 debutti mondiali, 1.103 espositori provenienti da 39 Paesi diversi… pronti ad accendere i motori?

Di cosa stiamo parlando? Del Salone dell’automobile di Francoforte, uno degli eventi internazionali più attesi e più rinomati di sempre, organizzato ad anni alterni fin dal 1897 e stabilitosi nella celebre città sul Meno nel 1951.

Dopo uno sprint con i rappresentanti degli organi stampa, tenutosi il 15 e il 16 settembre, la 66esima edizione dell’IAA apre i battenti sabato 19 e promette sensazionali novità anche a seguito delle presentazioni già effettuate nei mesi scorsi. Tra i grandi marchi presenti all’appello autunnale ricordiamo Cina, Corea del Sud, Francia, Gran Bretagna, Germania e, ovviamente, Italia, protagonista assoluta con Giulia, il nuovo gioiello firmato Alfa Romeo già presentato alla stampa lo scorso 24 giugno e finalmente pronto al primo incontro col grande pubblico, ma non solo: a sfilare in ghingheri saranno anche la nuovissima 488 Spider della Ferrari (mostrata su internet a luglio ma ancora mai toccata con mano), la Nuova Fiat 500 e la nuova Lancia Ypsilon.

Ma vediamo qualche dettaglio…

L’Alfa Romeo Giulia, presentata nella versione Quadrifoglio Verde è il primo di otto modelli che, nelle previsioni stimate, avranno il compito di innalzare le vendite del marchio dalle 68mila unità dello scorso anno alle 400 mila auspicate per il 2018. Il prezzo varia da 79mila a 95mila euro a seconda della versione, ha 510 CV e può raggiungere i 307 km/h.

Il cavallo di battaglia marchiato Audi ha, invece, due teste… da un lato la nuova A4 (berlina e station wagon) più grande rispetto alla versione precedente con interni completamente rinnovati – da segnalare l’Audi Virtual Cockpit, uno schermo al posto del quadro strumenti in grado di visualizzare mappe e informazioni provenienti dal sistema multimediale MMI plus – dall’altro un nuovo crossover completamente elettrico che promette di far concorrenza alla Tesla Model X americana.

Ma i padroni di casa non si fermano qui e colpiscono anche con BMW e la nuova berlina marchio Serie 7. Segnaliamo anche la nuova X1, crossover a trazione anteriore/integrale con una fisionomia più massiccia rispetto ai modelli precedenti.

Non è mancato neanche il colpo di scena adrenalinico, con il mancamento del CEO della BMW, Harald Krueger, il quale ha perso i sensi durante una conferenza stampa. Soccorso immediatamente dagli addetti alla sicurezza, il nuovo amministratore BMW ha lasciato immediatamente il palco e disdetto le interviste che aveva ancora in programma. Niente paura, Krueger si è ripreso e tornerà a breve al lavoro.

Insomma, un inizio da capogiro…

Supercar punta al bis, dal 9 all’11 ottobre

E via col bis… repetita iuvant dicevano i latini, e in questo caso non può che essere così…

Dopo lo strepitoso successo del 2014 eccoci qua, pronti per un altro evento mozzafiato: cresce l’attesa per la seconda edizione di Supercar, il salone delle super-mobili organizzato da Fiera Roma, che sarà aperto al pubblico dal 9 all’11 ottobre e avrà luogo, ovviamente, nella nostra capitale.

Chi volesse rifarsi gli occhi e magari sbavare un po’ non deve far altro che mettersi in fila…la sfilata di lusso vanta infatti una passerella niente male davvero con protagonisti da capogiro, i quali presenteranno auto di lusso di ogni tipo, da quelle non convenzionali a quelle “fatte in casa” con spazi dedicati anche a vetture da competizione.

Parliamo di prodotti marchiati Casa Ferrari, Lotus, Lamborghini, Jaguar, Maserati, McLaren e chi più ne ha più ne metta!

Non a caso gli organizzatori sperano di ripetere (se non addirittura superare) il grande successo ottenuto con la prima edizione del 2014, quando all’appello hanno risposto ben 42mila appassionati, i quali hanno preso letteralmente d’assalto i padiglioni adibiti all’esposizione che si sviluppavano su uno spazio di 35mila mq e oltre 40mila mq di aree esterne.

Testimonial dell’evento è ancora una volta il pilota Giancarlo Fisichella che i visitatori potranno incontrare allo stand Ferrari. “Siamo solo alla seconda edizione e Supercar è già un punto di riferimento per Roma” ha dichiarato il noto piota “si sentiva la mancanza di un evento di questo tipo: i fan e gli appassionati sono tantissimi e il successo della prima edizione ne è stata la prova”.

Pista da competizione, drifting e spettacoli con stuntmen sono solo un assaggio di ciò che sarà la Supercar del 2015 per la quale, oltretutto, è stata confermata l’iniziativa della Driving Experience che metterà a disposizione dei visitatori le ultime novità sul mercato.

Da non dimenticare, poi, gli incontri previsti, con temi quali l’eco-mobilità, la tecnologia e la sicurezza, e le numerose attività organizzate dal MES, il Polo Innovativo della Mobilità e Sicurezza Stradale di Fiera Roma, in collaborazione con l’Assessorato della Mobilità del Comune di Roma, le quali si occuperanno di formazione alla guida sicura per studenti delle scuole medie e superiori.

A proposito è intervenuto Marco Galletti, di Roma Auto Show, che organizza Supercar insieme a Fiera Roma : “Da mesi stiamo lavorando per offrire uno spettacolo ancora più ricco e un parterre di vetture emozionanti […] supercar, macchine d’epoca, vetture ecosostenibili ed elaborate. Non solo, il pubblico potrà provare l’adrenalina della drift experience, le auto nei test drive o semplicemente godersi gli stunt show e le esibizioni in pista”.

A Torino si va in auto al Valentino

Il capoluogo piemontese torna capitale dell’automobile per qualche giorno con una manifestazione degna di essere annoverata tra le più importanti del settore, certamente una delle maggiori previste per il 2015. L’occasione è ghiotta, con Torino Capitale dello Sport 2015 tutti gli occhi sono puntati sulla città della Mole, che ne approfitta e organizza il Salone & Gran Premio, il “salone dell’auto all’aperto”…

Dove?

…al Parco del Valentino, ovviamente!

Un omaggio che non passa inosservato dopo sessant’anni esatti dall’ultimo leggendario Gran Premio del Valentino, disputatosi il 27 marzo del 1955 (per chi se lo stesse chiedendo…primo posto, Alberto Ascari su un totale di 90 giri…).

Ben 25 Case automobilistiche tra le più rinomate al mondo esporranno le proprie concept car e i propri “assi pigliatutto” lungo il vecchio tracciato della corsa, in bella vista su pedane create appositamente per l’occasione; una manna per gli occhi, insomma, aperta a tutti gratuitamente in uno dei parchi simbolo della città che dell’automobile italiana è un po’ il simbolo.

Ecco l’elenco dei Brand presenti: Abarth, Alfa Romeo, Audi, Bentley, Bmw, Ferrari, Fiat, Jaguar, Jeep, Kia, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lexus, Lotus, Maserati, McLaren, Mercedes, Porsche, Pagani, Subaru, Suzuki, Tesla, Toyota e Volkswagen.

Ma non finisce qui; Parco Valentino riserverà, infatti, anche un’area specificamente riservata a Carrozzieri e Centri Stile dove potranno allestire esposizioni alcune delle più importanti firme del car style mondiale…

…un paio di nomi?

Subito! Centro Stile Ferrari, Fioravanti tanto per cominciare, ma anche Italdesign Giugiaro, Pininfarina, Spada Studiotorino, Torino Design, I.DE.A Insitute, Ied Torino e UP Design; lo sviluppo ingegneristico d’avanguardia sarà, inoltre, rappresentato dal Politecnico di Torino e da B-Tron. Da segnalare, ancora, due anteprime mondiali: la prima si chiama “Mole” ed è una costruzione artigianale in serie di Umberto Palermo, modello 001 firmato Up Design; la seconda è una Super Sport con motore a 12 cilindri, 800 cv e telaio in fibra di carbonio, di Torino Design.

L’esposizione aprirà i battenti giovedì 11 giugno e durerà quattro giorni; per l’occasione, domenica 14 giugno le auto da competizione accenderanno i motori e, per il piacere dei nostri occhi, chiuderanno la manifestazione con un percorso di 15 chilometri che partirà alle 10 dal Parco del Valentino fino a giungere ai Giardini della Reggia di Venaria, passando per via Roma, piazza San Carlo e piazza Castello.

Ecco la mappa del tragitto:

Un consiglio spassionato? Oltre a fare una passeggiata lungo il Po godendovi un doppio panorama, fermatevi a osservare un box in particolare, quello dedicato alla Lancia D-50, la mitica auto con la quale Ascari vinse il GP appena due mesi prima del fatidico incidente di Monza in cui perse tragicamente la vita il 26 maggio del 1955.

Noi di RiparAutOnline ovviamente ci saremo!