ATTENTI ALLE SOSPENSIONI!

Strade dissestate, dossi che sembrano rampe di carico, buche con la pioggia e buche con il sole… La manutenzione stradale italiana – diciamolo – non è delle migliori e spesso questo influisce sullo stato del nostro veicolo, nuovo o vecchio che sia, soprattutto dal punto di vista delle sospensioni; si tratta di una delle parti più importanti di un automobile e non è un caso che alcune case automobilistiche ne abbiano fatto un loro cavallo di battaglia investendo in ricerca e sviluppo.L’usura, però, è costantemente un rischio e, anche se a volte bastano piccoli interventi banali, la manutenzione delle sospensioni non è cosa da prendere sottogamba.

Vediamo insieme alcuni dei più comuni problemi relativi a questa componente fondamentale e ai rispettivi rimedi…

• Prima di tutto, bisogna sempre controllare lo stato dei pneumatici; a volte basta semplicemente regolare la pressione dei pneumatici per eliminare il problema. Nel caso in cui la vettura risulti inclinata da un lato, per esempio, è possibile che la ruota corrispondente sia leggermente sgonfia e che basti un refill per risolvere il problema. In caso contrario potrebbe essere trattarsi di un problema alla molla della sospensione che sarà necessario sostituire insieme a quella della ruota opposta, in quanto non è mai consigliabile sostituirle singolarmente. In casi più rari potrebbe aver ceduto una barra di torsione.

• Se si percepisce una vibrazione nel volante il problema potrebbe essere dovuto a un non corretto allineamento delle ruote anteriori o a un problema nel meccanismo dello sterzo. Potrebbe trattarsi della barra di accoppiamento o di una boccola nei bracci di controllo.

• Se a vibrare è il sedile, il problema viene dalla parte posteriore. In questo caso il rischio è che si siano danneggiati i cuscinetti delle ruote posteriori o le rispettive gomme.

Scarsa tenuta di strada e rumorosità sono, di solito, sintomo di ammortizzatori scarichi – ciò vale sia per le ruote davanti che per quelle dietro. Quando si è in dubbio è bene testare l’auto da ferma e in movimento: per il test da fermi, provate a spingere con il peso del corpo sugli angoli della vettura, se questa fa più di un rimbalzo c’è qualcosa che non va; per comprendere meglio le reazioni della macchina, però, conviene sempre testarla in movimento, perciò mettetevi al volante e provate a guidare su un rettilineo. Affidatevi ai vostri sensi per quanto riguarda la tenuta, i suoni e le eventuali vibrazioni; provate ad accelerare e a diminuire la velocità ripetutamente per valutare eventuali cambi di rotta non desiderati.

Per ogni cosa, ovviamente, affidatevi a un buon meccanico. Spesso una buona manutenzione non è abbastanza e diventa, allora, necessario intervenire attivamente per sostituire le parti danneggiate. In questo caso non fissatevi sul prezzo… A volte spendere un po’ di più significa garanzia di durata, oltre che di prestazioni, e può tramutarsi in un effettivo risparmio a lungo termine. Per di più non intervenire o intervenire in maniera non adeguata comporta il rischio di maggiori danni dovuti a un cattivo funzionamento di componenti fondamentali.

Per ogni cosa, ovviamente, affidatevi a RiparAutOnline e richiedete preventivi!

Annunci